giovedì 4 agosto 2011

DIARIO DI UN GIOVANE SPOSO - I vicini di ombrellone:

Quando si sta in spiaggia, la qualità della tua vacanza dipende da una serie di variabili; una di queste è senz'altro CHI ti trovi come VICINO di ombrellone. Fino all'anno scorso sono stato fortunato, ma oggi mi hanno piazzato davanti una famiglia con tre abominevoli bambini bergamaschi di un'età che si aggira tra i 6 e gli 8 anni. Uno sembra Harry Potter (quello del primo film che era ancora un bambino…non quello dell'ultimo film che ormai ha 40 anni ed è alcolista), uno è magrissimo e sembra un lombrico con i capelli a scodella e il terzo è un Krapfen col costume da bagno. Quest'ultimo mi ha fatto subito simpatia e l'ho soprannominato CICCIOMERDO. Li ho conosciuti grazie a un babacio che hanno lasciato nella sabbia vicino al mio ombrellone che mi si è conficcato nella pianta del piede. Subito ho cercato di fare buon viso a cattivo gioco e ho urlato: "Ciao bambini! di chi è questo omino verde con la testa di facocero, il corpo da culturista, le ali da pterodattilo e dei bulloni che gli escono dalle ascelle?" al che si avvicina CICCIOMERDO e mi dice: "Si chiama Gormite!" e io: "Ma dai… e tu come ti chiami?" e lui: "Io sono Bruce Lee e tu mi devi portare rispetto". Carlotta che già rideva quando mi sono ferito con quel coso, ora aveva le lacrime e mi fa: "Dai ridaglielo che è suo!" e io: "Ok riprenditelo, ma sappi che tu non sei Bruce Lee!" e lui: "Sì che lo sono!" e io: "No che no lo sei, Bruce Lee era MAGRO!"

1 commento:

  1. No che non lo sei, Bruce Lee era MAGRO! Prrrrrr ahahahahahah! Mitico!

    RispondiElimina