martedì 15 gennaio 2013

DIARIO DI UN GIOVANE SPOSO - Vedo la gente scema

Ieri sera ho avuto la possibilità di imbucarmi ad una sfilata, grazie alla fidanzata di mio fratello e ho finalmente capito che il film "ZOOLANDER" non era una parodia, ma un documentario serio sul mondo della moda. Mi era capitato altre volte di bazzicare per
le sfilate milanesi, ma più che altro come inviato de Le Iene, quindi ero più concentrato a capire come scavalcare una transenna o a travestirmi da cactus per poter accedere al backstage per rompere le palle a qualche Very Important Person, piuttosto che a notare la follia delle persone cha vanno alle sfilate. Ieri invece ero uno spettatore e ho potuto guardarmi attorno con calma. Vi sintetizzo cosa ho capito da questa esperienza: 1) il militare va un casino quest'anno 2) tra il pubblico c'è gente conciata peggio che sulla passerella 3) quella fantasia tutta mimetica sui tessuti, NON si chiama "militare" o "mimetico", ma "CAMOUFLAGE". Subito il mio pensiero è andato a mio padre (spesso eroe inconsapevole di questo blog). Come ho già avuto modo di raccontare, mio padre è una persona anomala...è un toscano nato nella brughiera tra Pisa e Lucca...da bambino si costruiva da solo dei fucili (con cui una volta ha sparato ad una cugina che andava in bici)* e delle canne da pesca con cui andava a pescare i pesci siluro nel fiume Serchio...una volta ha rincorso un cinghiale con un coltello perchè aveva finito le munizioni...(il cinghiale tutt'ora racconta la cosa ai nipotini che non ci credono e gli dicono "dai nonno , non dire cazzate!"). Da calciatore, mentre gli altri andavano in vacanza, lui si allenava correndo nei torrenti in montagna per rafforzare le gambe e si cibava di animali selvatici come Bear Grylls...quando è diventato direttore sportivo della Juventus  usciva alle 5 del mattino vestito con tute mimetiche tipo quelle dei berretti verdi (per andare a caccia o a pesca), ma con un colpo di cerniera si liberava dalla tuta e sotto c'era la giacca e la cravatta con cui andava in ufficio alle 9.00. Una volta cadendo dal motorino mi sono aperto una gamba, lui mi disse che ero una "mammoletta" e che bastava  mettere del "Mercurocromo"...(poi al Pronto Soccorso mi hanno dato 12 punti)... Un'altra volta gli ho detto che avevo un fortissimo bruciore alla pancia e lui mi disse che ero una "mammoletta" e che si trattava solo di un pò di acidità di stomaco...(due giorni dopo mi hanno operato di urgenza di peritonite). Ecco... questo è mio padre...ora tornando alla sfilata di ieri sera, mi sono immaginato di incrociare mio padre all'alba pronto per una delle sue missioni e di dirgli: "Ciao papino, quella tuta CAMOUFLAGE, dovrebbe essere un pò più sancrata..." e lui che dopo alcuni secondi di silenzio, mi spara in una gamba e se ne va...io ancora a terra che gli urlo "NOOO MI HAI ROVINATO I LEGGINS DI McQueen...maledetto mi sono costati 2000 euro!!!". Mentre pensavo a questa scena surreale, la fidanzata di mio fratello, mi scuote dicendomi "Oh , la sfilata è finita...vai a fare una foto lì dove c'è lo stand!" e io non ho avuto neanche di dirle "ma che cazzo..." che lei mi ha messo in testa il suo cappello e in mano la sua pochette con le frange di pelle e voilà:


...eccomi finalmente integrato in quel magico mondo della moda...ora i fashion bloggers non mi guardavano più con ribrezzo...ora ero uno di loro...e potevo urlare fortissimo "CAMOUFLAGE!!!"...e ho conosciuto persone per niente banali come il simpatico "Fabrice Bambù" (o qualcosa del genere) che mi ha fatto l'onore di avere un prezioso scatto con lui...

...che ho subito inviato via MMS a Risiko Fucsia (che aveva preferito rimanere a Torino...non sapendo cosa si perdeva...)




*PAPA' SPARA A UNA CUGINA (per chi se lo fosse perso)



15 commenti:

  1. non posso più leggere il tuo blog in ufficio... rido troppo poi!!! grande!
    stufenia

    RispondiElimina
  2. Comunque Zoolander è un film fantastico!

    RispondiElimina
  3. Hahaha! Lui è un mio amico!!! Louis Paul Pisano alias Louis Via Roma alias bis Naomi Shambles. Troppo simpa!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. noooooo pensa come si incazzzerà quando vedrà che l'ho chiamato "Fabrice Bambù"!!!

      Elimina
  4. "modello n°4 - giuditta!!!" cit.

    RispondiElimina
  5. Ahahahaha se andasse in politica tuo papà lo voterei..p..s ma lo fai sfilare? Teresa Terry Mas

    RispondiElimina
  6. okkio al bambù di Fabrice ;-)

    RispondiElimina
  7. fantastica...mi immagino la scena di te alla sfilata...

    RispondiElimina
  8. Ho conosciuto abbastanza toscani camouflage-addicted da poter affermare con la dovuta sicurezza che tuo papà non è una persona anomala. Fa solo parte di una setta.

    RispondiElimina
  9. Complimenti. Questo post è molto carino.

    RispondiElimina
  10. ah la moda... non mi è mai piaciuta!

    RispondiElimina
  11. Fantastico!!!! :-D

    PS: io sono la prova che esistono donne che detestano la moda!! :-D


    Indian Fairy

    RispondiElimina
  12. Stanotte ho sognato che facevi l'arredatore di case e proponevi cose assurde da mettere in salotto. Ma lo vedi che effetto fanno i tuoi post?
    Tuo padre dovrebbe essere il protagonista di una sit-com. Pensaci ^_^

    RispondiElimina
  13. Comunque lo sappiamo che il cappello e la porchette erano tuoi e hai cercato solo di pararti il sedere <3<



    Cate

    RispondiElimina