lunedì 24 giugno 2013

DIARIO DI UN GIOVANE SPOSO - Il Vocabolario della donna


Sposandomi e convivendo  con Risiko Fuxia, ho stabilito un contatto con un mondo per me lontano e sconosciuto. La verità è che le donne parlano una lingua diversa, vedono dei colori diversi, arrivano dal punto "A" al punto "B" facendo un percorso e un ragionamento diverso da quello che farebbe un uomo. Il vero
poliglotta non è nessuno se non impara anche il "donnese". La prima volta che sono rimasto stordito è stata quella volta a casa dei miei genitori, quando la mia giovane sposa indicandomi il divano mi disse: "Mmah...secondo te quel mesari ecrù?"  e io "Eh!?"...e lei: "Tu cosa dici...quel mesari ecrù?"...e io...:"Perchè parli in Sumero?...Cosa cazzo è un mesari, un guerriero? un'imbarcazione? una malattia?" e lei ridendo:"È il copri divano, no!!!" e io:"Aahh e allora dì COPRI-DIVANO...comunque sì...per me...è crù!" e lei:" HAAHAHAHAH Écru è un termine usato per descrivere filati o tessuti come seta o lino nella loro condizione originaria grezza e si legge tutto attaccato hahahahaha!", in quel momento entra anche mia mamma con dei campioni di altri tessuti in mano e comincia pure lei a ridere e ad indicarmi col dito...:"HAHAHA mio figlio ha fatto il classico e non sa nemmeno che Écru è un termine usato per descrivere filati o tessuti come seta o lino nella loro condizione originaria grezzaaaa...HAHAHAHA!" e sempre deridendomi cominciano a guardare i tessuti bisbigliando robe tipo: "Questo è color RUGGINE, SENAPE, ROSA ANTICO, SANGUE DI PICCIONE"...e poi altre robe impronunciabili come "PLISSETTATO, MATELASSE'"...e via così. Allora per non sentirmi un diverso ho cominciato ad origliare tutte quelle parole e poi a cercarle sull'iPhone su Google...in modo da crearmi un piccolo vocabolario ITALIANO/DONNA - DONNA/ITALIANO. Quando la testa ha cominciato a scoppiarmi sono andato di là...in entrata trovo mio padre vestito con stivaloni, canna da pesca

...cappellino munito di faretto, pronto per andare a pesca...e io:"Bello quel giaccone CAMOUFLAGE!"...e lui:" Lo sapevo che eri frocio...vado a pesca va...ormai mi è rimasto solo questo."

6 commenti:

  1. La verità? Anche io non capisco il donnese....eppure non mi concio da maschio...ma mi vesto....come piace a me senza pensare a -ecru-ché?- forse dovrei vergognarmi...sono una donna e non conosco...quel quel...vabbé...

    RispondiElimina
  2. Il signor Morini è un mito!

    RispondiElimina
  3. ahahhahahah tu mi farai morire dal ridere prima o poi !!

    RispondiElimina
  4. Jacopo devi assolutamente aggiungere in fondo al post "W il Sig. Morini"

    RispondiElimina
  5. Ripeto tuo padre è un idolo delle folle...Comunque, nemmeno io parlo il donnese e non ho intenzione di impararlo, tanto non ci riuscirei mai...tutta colpa del mio papy che voleva un maschio, ma gli è nata una femmina, ma l'ha voluta crescere a modi maschiaccio...Beata ignoranza :)

    RispondiElimina
  6. Si ma MATELASSE te la sei inventata vero?? *_*

    RispondiElimina