lunedì 10 settembre 2012

DIARIO DI UN GIOVANE SPOSO - La sposa Enzo


Fa effetto essere invitati al primo matrimonio dopo il nostro celebrato solennemente l'11 giugno scorso... Questa volta è toccato ad una nostra amica:"Enzo". Purtroppo per lei pur essendo una bella ragazza priva di caratteristiche maschili, il suo ex anni fa aveva deciso un bel giorno di non chiamarla più Federica ma Enzo...così senza un motivo...e come molte cose che nascono senza un motivo, ha avuto un successo strepitoso...e tutta Torino ha cominciato a chiamarla così...Io quando l'ho vista uscire dalla
chiesa tra foto, sorrisi e petali di rosa, mi sono avvicinato e le ho detto: "Enzo sei una sposa bellissima!", ma dallo sguardo attonito di alcuni parenti ho capito che non proprio tutti la chiamavano così...Comunque è diverso andare ad un matrimonio quando uno sa cos'ha provato al suo, perché  in parte rivivi quelle emozioni... come aspettare all'altare con lo sguardo nel vuoto, come se avessi leccato del peyote...vedi decine di parenti che a rallenty ti guardano, ti abbracciano, ti toccano, ti tengono strette le mani per dirti frasi toccanti...frasi che tu non senti perché la verità è che lo sposo, in quel momento, NON CAPISCE UN CAZZO. Sai solo che da là in fondo, nella luce comparirà la donna che cambierà la tua vita e sarà bellissima...(a meno che tu non sia Rossano Rubicondi e veda comparire Ivana Trump con le paggette che invece del velo le tengono su le chiappe...lui lì aveva il sacchettino dell'aereo e ci ha vomitato dentro...ma poi si è comprato la moto). Anche Sebastian (eccellente dj francese meglio conosciuto come Agoria) era emozionato e un po' spaesato, e io pure...un po' perché mi immedesimavo, un po' perché sapevo che avrei dovuto rispolverare il mio francese per parlare con tutti gli invitati arrivati da tutta la Francia. Non so se capita solo a me, ma in realtà io sono in grado di parlare un po' di francese, perché l'ho studiato e sono stato spesso a Parigi...ma quando mi trovo davanti due o tre interlocutori a cui vorrei dire un tot di cose e magari farli sorridere con qualche battuta...mi si spegne il cervello e ricordo solo 3 parole che sono: Bonjour, Foulard e Brigitte Bardot. Così al ricevimento in una bellissima villa sulle colline torinesi, mi sono ritrovato col mio bicchiere di Champagne a sorridere come un coglione a tutto quello che mi dicevano...poi guardavo Risiko Fuxia per vedere se avevo riso per una cosa per cui non era il caso... e lei mi aiutava...guardandomi con compassione e scuotendo la testa in continuazione. L'unico momento in cui sono riuscito a spiccicare parola è stato quando a una signora è caduta la stola e gli ho urlato "Bonjour!!! Le è tombè il FOULARD!" e lei: "Mercy!"...in quel momento ho guardato tutto tronfio Risiko, ma non sono riuscito toglierle quello sguardo di compassione...come se non bastasse mi prende in disparte e mi fa:"Ti prego almeno non ubriacarti e non metterti la cravatta in testa come Sandokan!" e io:"ma sì tranquilla...". Poi ricordo solo che la festa è stata bellissima e oggi un mio amico mi ha inviato un mms con questa foto:

8 commenti:

  1. Ma davvero si è sposata Enzo!! grande!!!

    RispondiElimina
  2. E GIUSTO COSI!!!!! DIVERTIRSI!!!!

    RispondiElimina
  3. solo io non riesco a sposarmi...! :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova a chiederlo al mio ex ragazzo che dopo 6 anni ha capito che non vuole prendersi una responsabilità come quella del matrimonio!

      Elimina
  4. Ho seguito i Celebrity Games e con immenso piacere ho fatto il tifo per te, caro Jacopo!

    Devo ammettere che sei una schiappa epocale e farti battere in volata da uno con la gonna è stato umiliante per tutti tuoi noi fans.
    Sei stata la vergogna della famiglia e fossi in Carlotta ti manderei a dormire sul tuo pezzo di divano per almeno una settimana.

    RispondiElimina
  5. AHAHAHA io al mio matrimonio riceverò appellativi peggiori :)

    RispondiElimina